11 luglio 2018 - Testimonianza di Vittorio Cariati

20180711 - da Vittorio Cariati

11 luglio 2018 – Testimonianza di Vittorio Cariati

Carissimo Stefano,
forse non lo sapevi, ma tuo padre è stato mio diretto superiore nel settore tecnico poi mio collega nel Consiglio di Amministrazione, alla fine della mia esperienza, negli anni che ho passato in Eurotecnica (1964-73), infine cordialissimo amico dai tempi della Liquichimica in avanti. Insieme acquisimmo le licenze e realizzammo impianti di estrazione Aromatici in Romania, Bulgaria, Russia, N-Paraffine in Italia e in Cina, Carbon Black in Turchia. Basti pensare che, quando Gabriele passò nel C. di A. di Liquichimica io ero ancora in Eurotecnica e assunsi l’incarico di Direttore di Progettazione, Realizzazione e Avviamento dell’impianto di estrazione delle N-Paraffine della Liquichimica di Gela, lui divenne mio cliente! Successivamente alla mia uscita da Eurotecnica nel 1973, insistette in due occasioni con Sacco e Panciera per farmi rientrare in Eurotecnica: ciò richiedeva che avrei dovuto chiudere il mio rapporto con FIAT Engineering e poi con ACQUA, dove ero impegnato. Ma Sacco non mi amava molto …
Conoscevo benissimo anche tua madre, Bruna, donna squisita con la quale giocavamo a bridge, coppia contro coppia, Gabriele e Bruna contro Vittorio e Ina.